Vacanza in Salento: quali spiagge scegliere?

Negli ultimi anni, la Regione Puglia è stata una delle più visitate e popolari in Italia. E in particolare, il Salento è la meta più ambita, una zona con grandi spazi naturali, meglio conosciuta per le sue acque cristalline e spiagge di sabbia bianca. Ecco alcune delle più belle località balneari, 10 spiagge in Puglia che ricordano i luoghi esotici che siamo abituati a vedere sulle cartoline, e tutte situate nel Salento, i Caraibi d’Italia, a pochi chilometri l’una dall’altra!

Punta Prosciutto (Porto Cesareo)

E ‘una delle spiagge più selvagge di tutto il Salento. Fino a 8 metri di altezza di dune ricoperte di macchia mediterranea, zone umide e dietro di loro, il bosco di Arneo. Alcune case si possono trovare immerse nella vegetazione d’estate. Chilometri di mare con un paio di stabilimenti balneari, alcuni supermercati vecchio stile e alcuni bar. Per il resto, sabbia e mare.

Torre Lapillo (Porto Cesareo)

E’ una delle più belle spiagge bianche di sempre. Una lunga baia di 4 km delimitata da due torri costiere. Una baia con case sulla spiaggia e piccole dune. In alcuni punti l’acqua è così bassa che bisogna camminare per molti metri prima di potersi bagnare sopra le ginocchia. Un paradiso!

Porto Selvaggio (Nardò)

Siamo nel Parco Naturale di Porto Selvaggio, Nardò. Un parco con boschi e calette rocciose. Poco prima di raggiungere Santa Caterina, c’è solo un comodo accesso al mare che si raggiunge dopo una passeggiata nella pineta. Mentre si scende, si trova una delle più belle baie incontaminate sulla costa ionica, che offre una spiaggia di ciottoli.

Baia Verde (Gallipoli)

Si tratta di una delle spiagge di Gallipoli insieme a Lido Conchiglie e Rivabella. Una baia che si estende per alcuni chilometri, parte da Gallipoli e termina con Torre del Pizzo. Anche qui si possono trovare sabbia fine, piccole dune, una foresta di pini nel sud e alcuni dei più famosi stabilimenti balneari di tutto il Salento, in termini di vita notturna ed happy hour. Un spiaggia per chi ama il divertimento a pochi passi da Gallipoli e dalla sua fantastica vita notturna.

Torre San Giovanni (Ugento)

Si tratta di una zona in cui si trova la macchia mediterranea, si può passeggiare lungo i sentieri che arrivano nella zona bassa di dune e poi sulla sabbia. Una meraviglia, uno dei più bei paesaggi tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca. Lungo questa spiaggia, una vivace vita notturna estiva della zona si è sviluppata grazie alla creazione di Cocoloco.

Pescoluse, Maldive del Salento (Salve)

E ‘la spiaggia alle Maldive del Salento, sabbia bianca e fine, acque poco profonde e le piccole isole che emergono dal mare, dune ricoperte di alberi di acacia e giglio bianco. Circa 4 chilometri di mare tra Torre Pali e Torre Vado. Una zona altamente sviluppata in termini di strutture turistiche e certamente un posto per fare il bagno, almeno una volta nella vita.

Acquaviva di Marittima (Diso)

E’ uno dei pochi posti dove si può nuotare lungo la strada di costa rocciosa tra Otranto e Santa Maria di Leuca. È un fantastico ingresso di acqua fredda che proviene da una fonte di acqua sorgente che sfocia direttamente in mare.

Porto Badisco (Otranto)

Una piccola insenatura, tra Otranto e Santa Maria di Leuca, un luogo magico perché dicono che, qui, Enea sbarcò, secondo Virgilio (noto anche come lo sbarco di Enea). Poca sabbia, ma diversi punti alternativi da cui tuffarsi in acqua. Si può fare qualche immersione, rilassarsi al sole o fare un pic-nic sotto gli alberi.

Baia dei Turchi (Otranto)

E ‘la più bella spiaggia di Otranto. Per raggiungerla, bisogna camminare lungo alti pini, una fitta vegetazione mediterranea, dove si può sentire l’odore del inconfondibile profumo della pineta. Il fruscio sempre più distinto del mare vi accompagnerà in questa piacevole passeggiata. Una striscia di sabbia fine e bianca lungo la macchia mediterranea, un paradiso.

Torre dell’Orso (Melendugno)

E’ la spiaggia delle Due Sorelle, due scogli al largo della costa. Una baia di poco meno di un chilometro con belle spiagge, basse dune e una pineta che si trova dietro le dune. Una baia dominata dalla Torre dell’Orso, una torre costiera del XVI secolo che è stata in parte demolito. La zona è famosa per i suoi luoghi storici della pizzica salentina.

Se volete dei consigli su come scegliere le spiagge in base al vento qui trovate un’ottima mappa!