LEGGE MILLEPROROGHE 2017: Le novità in edilizia

Anche in YTong stiamo attenti alle nuove normative, dalla proroga dello sconto fiscale per le case ad efficienza energetica, ai rinvii che riguardano adeguamento antincendio ed edilizia scolastica. Sono molte le proroghe diventate legge con l’approvazione in via definitiva della conversione del decreto Milleproroghe alla Camera. Vediamone alcune delle più significative nel campo dell’edilizia.

Efficienza energetica

Tra le novità più importanti troviamo la proroga per tutto il 2017 della detrazione 50% dell’Iva per l’acquisto di abitazioni in classe A e B, che segna la volontà di promuovere un edilizia di qualità, ad alta efficienza energetica. Confermati, inoltre, gli incentivi ai progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni, non inferiori a 35.000 TEP/anno, il cui periodo di riconoscimento dei certificati bianchi terminava entro il 2014.

Impianti termici e fonti rinnovabili

Proroga fino al 31 dicembre 2017, per impianti termici di edifici realizzati o ristrutturati, della copertura al 35% con fonti rinnovabili. Obbligo del 50% a partire dal 1° gennaio 2018.

Edilizia scolastica

Rinvio al 2018 dei termini per l’adeguamento antincendio delle scuole, oltre che del Piano Edilizia Scolastica da 150 milioni di euro del Decreto del Fare 2013.

Interventi di edilizia residenziale pubblica
Proroga al 31 dicembre 2017 per la ratifica degli Accordi di programma per la rilocalizzazione degli interventi del programma straordinario di edilizia residenziale per i dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata.
Ricostruzione agevolata per i Comuni colpiti dal sisma del 2016, con 32 milioni di euro stanziati per:
Sospensione di mutui e altri finanziamenti;
Sospensione per altri sei mesi delle fatture di gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, RAI nei fabbricati inagibili;
Interventi di ricostruzione che hanno già progetti esecutivi e cronoprogramma.

Nel Milleproroghe, rifinanziato il contributo per la ricostruzione del Comune de L’Aquila.

Utilizzo dei proventi delle concessioni edilizie

Proroga fino al 2019 della possibilità di utilizzare integralmente i proventi delle concessioni edilizie e delle sanzioni previste dal testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, per spese di progettazione delle opere pubbliche e di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale.

Adempimenti antincendio

Proroga al 7 ottobre 2017 il termine per alcuni adempimenti richiesti dalla normativa per la prevenzione incendi. Per i rifugi alpini la proroga è al 31 dicembre 2017. Il termine per l’assolvimento degli adempimenti prescritti dal d.P.R. n. 151 del 2011, da parte dei soggetti (enti e privati) responsabili delle c.d. nuove attività :

  • infrastrutture di trasporto a elevato rischio(aerostazioni, stazioni ferroviarie, stazioni marittime, con superficie coperta accessibile al pubblico superiore a 5.000 m2; metropolitane in tutto o in parte sotterranee; interporti con superficie superiore a 20.000 m2; gallerie stradali di lunghezza superiore a 500 metri e ferroviarie superiori a 2.000 metri);
  • grandi complessi per il terziario (edifici e/o complessi edilizi a uso terziario e/o industriale caratterizzati da promiscuità strutturale e/o dei sistemi delle vie di esodo e/o impiantistica con presenza di persone superiore a 300 unità, ovvero di superficie complessiva superiore a 5.000 m2, indipendentemente dal numero di attività costituenti e dalla relativa diversa titolarità);
  • demolizioni di veicoli e simili con relativi depositi, di superficie superiore a 3.000 m2;
  • strutture turistico-ricettive all’aria aperta (campeggi, villaggi turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone.