Come scegliere lavatrice a carica dall’alto

La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile, che deve essere acquistato in base alle proprie necessità di spazio e di consumo. Con le innovazioni tecnologiche, la lavatrice diviene sempre più moderna, consente di risparmiare grazie ai sistemi in alta classe energetica e anche di fare dei rapidissimi lavaggi, ideali per rinfrescare i capi.

Nel mercato si incontrano diverse tipologie di lavatrici, tuttavia occorre scegliere un prodotto che sia fatto su misura delle proprie esigenze.

Tra queste tipologie, in questo articolo parliamo della scelta della lavatrice a carica dall’alto tra tanti modelli. Una buona lavatrice a carica dall’alto deve essere virtuosa dal punto di vista dei consumi, deve disporre di una scelta di lavaggi varia e deve essere semplice nell’utilizzo dei comandi di controllo.

Fattori per la scelta della lavatrice a carica dall’alto

Le lavatrici a carica dall’alto hanno le dimensioni standardizzate: l’altezza è di 90 cm, la profondità è di 60 cm e la larghezza è di 40 cm. E’ l’opzione ideale per chi non ha lo spazio adatto per mettere una lavatrice a carica frontale.

La capacità di carico di questo tipo, è da un minimo di 5 kg di bucato ad un massimo di 8 kg. Inoltre le lavatrici a carica dall’alto sono di libera installazione, poichè dovendosi aprire dall’alto, non è incassabile nei mobili.

I programmi variano, dipende dal modello e anche dal marchio, i più comuni sono: Programma cotone, lana, misti, sintetici, delicato, Programma breve e di solito i quattro programmi “minori”: prelavaggio, scarico, ammollo e centrifuga. Altri programmi particolari sono: per le camicie, per i capi scuri oppure colorati, per i capi in jeans, o ancora programmi di lavaggio igienizzanti oppure antiallergici.

Tra le funzioni più comuni che potete trovare in una lavatrice a carica dall’alto abbiamo: Bilanciamento automatico del carico, Riconoscimento automatico dello sporco, Regolazione della centrifuga,Funzione antipiega, Opzione antimacchia, Partenza ritardata, Funzione memoria, Blocco di sicurezza, Spegnimento automatico, Segnale di fine ciclo, Indicatore di progresso.

In commercio si trovano lavatrici a carica dall’alto diverse tra loro, ma la maggior parte presentano una centrifuga da 1000-1200 rpm. La rumorosità in fase di lavaggio delle lavatrici a carica dall’alto non devono superare i 61 dB, addirittura attualmente si trovano prodotti ancor più silenziosi, al di sotto dei 51 dB.

Un altro fattore da considerare nell’acquisto, è quello relativo ai consumi. Si intendono sia i consumi energetici, sia i consumi idrici, dunque di quanta elettricità e quanta acqua consuma una lavatrice.

Indipendentemente dalla marca che sceglierete, l’efficienza di lavaggio sarà comunque alta, anche comprando una lavatrice di fascia bassa: ciò che fa la differenza, oltre alle garanzie offerte, sarà la qualità dei comandi, le caratteristiche e la quantità dei programmi e delle varie funzioni, e anche i consumi energetici ed idrici.

Lavatrici a carica dall’alto: alcuni modelli consigliati

Possiamo distinguere tre fasce di prezzo per le lavatrici a carica dall’alto, mediante prestazioni e consumi:

Fascia di prezzo bassa: 300 €, capacità 6 kg, centrifuga 1000/1200 rpm, classe energetica A++/A+++

Fascia di prezzo media: 300-500 €, capacità 6-7 kg, centrifuga 1200 rpm, classe energetica A+++

Fascia di prezzo alta: 500 €, capacità 7 kg e più, centrifuga > 1200 rpm, classe energetica A+++/A+++-20%

 

Lavatrice a carica dall’alto – prezzi delle migliori tra 300-400 euro

  • Whirlpool AWE6010
  • Indesit ITWA5852W
  • lavatrice-a-carica-dallalto-ignis-lte-6010
  • lavatrice-a-carica-dallalto-whirlpool-tdlr60220

Lavatrice a carica dall’alto –prezzo delle migliori tra 400-600 euro

  • Electrolux RWT1062EOW
  • AEG L 70260 TL1
  • Whirlpool TDLR 70230
  • Indesit ITWE71252WEU
  • Bosch Serie 2 WOR20156IT

Lavatrice a carica dall’alto –prezzo delle migliori tra i 600 euro in su

  • AEG L75370TL
  • Miele W667